rebolinipvc0074-ph-giuseppe-macorsmall

Bruno Rebolini

nuovo presidente del CdC RAEE

arriviepartenze

Luglio 2020 - Il Consiglio di Amministrazione di ESPRINET ha nominato Direttore Generale Giovanni Testa con decorrenza 27 luglio 2020. Nato a Milano, il 26 maggio 1968, dopo la laurea in Giurisprudenza, Giovanni Testa inizia la sua carriera lavorativa nell’ambito del controllo di gestione. Con il suo ingresso in Esprinet è stato in grado di migliorare ulteriormente le sue competenze in materia di credito, tesoreria e data-warehouse. Nel corso degli anni, grazie alla sua esperienza nel controllo di gestione e nell'area del credito, sviluppa eccellenti rapporti con clienti e fornitori del Gruppo, lavorando direttamente con la direzione commerciale. A novembre 2016 è stato nominato Business Operations Manager del Gruppo Esprinet con 5 direzioni commerciali a suo diretto riporto.

publiedimdotcom

Elettronica di consumo. Per definizione.


facebook
linkedin
instagram
lapubliedimlogobiancocopia

facebook
linkedin
instagram
image-256unnamed2115-unnamed

La Publiedim Srl - P.IVA: 05612980960 - REA: 1834659   -   Copyright 2020 © PUBLIEDIM.COM - All Right Reserved

 

Semestrale a +1,8% per Unieuro

18-09-2020 11:36

Publiedim

Semestrale a +1,8% per Unieuro

La società nei primi sei mesi dell’esercizio 2020/21 ha registrato un nuovo record di ricavi, toccando quota 1.079 milioni

unieuro-sede5-1600418120.jpg

Secondo quanto emerge dai dati preliminari dei primi sei mesi dell’esercizio 2020/21, Unieuro ha registrato un nuovo record di ricavi, toccando quota 1.079 milioni rispetto ai 1.059,5 milioni del pari periodo 2019/20 (+1,8%). La performance è ancor più rilevante alla luce degli impatti sul primo trimestre del Covid-19, che aveva comportato una significativa flessione in termini di fatturato. In particolare, il trimestre giugno-agosto ha registrato la performance a doppia cifra del canale Retail, il più importante in termini di ricavi e marginalità, tale da recuperare oltre un terzo dei mancati ricavi di canale del primo trimestre. La crescita dell’Online è stata nuovamente molto sostenuta, ma in decelerazione rispetto al primo trimestre sull’onda della normalizzazione del business. Infine, il canale Indiretto è arrivato a registrare un saldo semestrale positivo rispetto al corrispondente periodo 2019/20, in virtù del felice posizionamento competitivo e geografico della rete di affiliati, che ha tratto vantaggio dalle peculiari condizioni di mercato. Dal punto di vista merceologico, nel secondo trimestre il comparto Grey (telefonia, tablet, IT) ha registrato un incremento prossimo al 20% sul corrispondente periodo 2019/20 grazie al perdurare dei positivi trend d’acquisto legati a smart working, e-learning e comunicazione. A doppia cifra anche la crescita della categoria White (elettrodomestici e climatizzazione), mentre la pur buona performance trimestrale del Brown (TV, audio e accessori) e dei Servizi non ha del tutto compensato la debolezza registrata nel primo trimestre. Le azioni adottate dal management, unitamente alla crescita dei volumi di vendita, hanno consentito un forte recupero di marginalità nel secondo trimestre, tale da più che compensare gli effetti del Covid-19 registrati nel primo. L’EBIT Adjusted semestrale è dunque atteso su valori tripli rispetto ai 6,2 milioni del corrispondente periodo 2019/20, anche grazie ad interventi non ripetibili sulla base costi che hanno seguito l’evoluzione del fatturato del primo trimestre. Inoltre la redditività del primo semestre dell’esercizio non è particolarmente significativa per via della stagionalità del settore, che concentra vendite e profitti nella seconda parte dell’anno. Sul fronte patrimoniale, nonostante la stagionalità del settore comporti di norma un assorbimento di liquidità nel primo semestre dell’esercizio, la posizione finanziaria netta di Unieuro al 31 agosto 2020 si è attestata in territorio ampiamente positivo (era negativa per 49,5 milioni al 31 agosto 2019), finanche superiore ai 29,6 milioni di cassa registrati il 29 febbraio 2020. Tale risultato è merito anche delle azioni non ripetibili adottate per fronteggiare l’epidemia. Il CdA per l’approvazione della relazione finanziaria semestrale al 31 agosto 2020 si riunirà il prossimo 12 novembre. Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro (nella foto), ha così commentato: “I risultati di Unieuro nel semestre più difficile e imprevedibile di sempre si preannunciano esaltanti e per certi versi insperati. La strategia omnicanale che portiamo avanti continua a rivelarsi corretta, ma grande merito va dato a tutti coloro che, dentro e fuori l’azienda, hanno sopportato sacrifici e continuano a lavorare strenuamente per garantirle un futuro ancora costellato di successi. Questa tenacia, unita ad un approccio prudentemente ottimista, sarà fondamentale nell’affrontare l’imminente stagione di picco, quest’anno ancor più cruciale alla luce del perdurare della pandemia e dell’incertezza che ne deriva”.

nicosanti-1600418173.jpg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder