rebolinipvc0074-ph-giuseppe-macorsmall

Bruno Rebolini

nuovo presidente del CdC RAEE

arriviepartenze

Luglio 2020 - Il Consiglio di Amministrazione di ESPRINET ha nominato Direttore Generale Giovanni Testa con decorrenza 27 luglio 2020. Nato a Milano, il 26 maggio 1968, dopo la laurea in Giurisprudenza, Giovanni Testa inizia la sua carriera lavorativa nell’ambito del controllo di gestione. Con il suo ingresso in Esprinet è stato in grado di migliorare ulteriormente le sue competenze in materia di credito, tesoreria e data-warehouse. Nel corso degli anni, grazie alla sua esperienza nel controllo di gestione e nell'area del credito, sviluppa eccellenti rapporti con clienti e fornitori del Gruppo, lavorando direttamente con la direzione commerciale. A novembre 2016 è stato nominato Business Operations Manager del Gruppo Esprinet con 5 direzioni commerciali a suo diretto riporto.

publiedimdotcom

Elettronica di consumo. Per definizione.


facebook
linkedin
instagram
lapubliedimlogobiancocopia

facebook
linkedin
instagram
image-256unnamed2115-unnamed

La Publiedim Srl - P.IVA: 05612980960 - REA: 1834659   -   Copyright 2020 © PUBLIEDIM.COM - All Right Reserved

 

Il mercato TV a -3% nel 2020

25-07-2020 14:06

Publiedim

Il mercato TV a -3% nel 2020

Il rallentamento delle vendite causato dalla pandemia impatta sul settore dei televisori, ma già nel 2021 si torna a crescere

tvfase2-1595675190.jpg

Le incerte condizioni economiche del 2020 causate da COVID-19 stanno influenzando negativamente il mercato globale dei TV a schermo piatto. Nonostante le ottime performance dei televisori 8K, il mercato generale dei flat TV ha registrato un forte calo nel Q1 2020. Secondo ABI Research nel 2020 saranno spediti 222 milioni di TV a schermo piatto con una contrazione del 3% rispetto al 2019. L’obbligo di stare in casa e i successivi sconvolgimenti economici hanno messo a dura prova le attività economiche globali, portando a una minore spesa dei consumatori per le apparecchiature consumer electronics non essenziali. Ciò sta anche causando un rallentamento nell'aggiornamento delle famiglie verso i televisori premium. I principali produttori di TV hanno registrato un calo di quasi il 18% su base annua nelle spedizioni di TV nel primo trimestre. "È probabile che queste condizioni accelerino anche il calo del prezzo di vendita. I produttori di TV dovranno anche concentrarsi sull'ottimizzazione dei canali e delle strutture di vendita in base alle nuove esigenze del mercato" osserva Khin Sandi Lynn, analista di ABI Research. Mentre il mercato della TV sta affrontando queste sfide, il COVID-19 ha avuto l'effetto opposto sul mercato dei dispositivi di streaming multimediale. I servizi di streaming video sono diventati più popolari durante il blocco a causa del loro basso costo rispetto alla pay-TV. Questo aumento dei servizi di streaming ha causato un aumento delle spedizioni di adattatori di streaming multimediali di oltre 4 milioni di unità rispetto alle spedizioni del 2019. I principali fornitori come Roku e Fire TV hanno registrato un aumento significativo dei volumi di vendita durante il primo trimestre del 2020. Sebbene COVID-19 stia contribuendo al forte aumento dei servizi di streaming e del mercato dei dispositivi di streaming, è probabile che l'aumento della domanda di streaming video continui oltre la pandemia. “Il lancio di nuovi servizi insieme a una connettività a banda larga rafforzata in diverse regioni accelererà l'adozione di servizi e dispositivi di streaming video.Si prevede che questo fenomeno contribuirà al calo dell'utilizzo di dispositivi multimediali fisici come i lettori Blu-Ray " ha aggiunto Khin Sandi Lynn. ABI Research è però convinta che nonostante i risultati negativi causati dalla pandemia nel 2020, il mercato globale della TV a schermo piatto dovrebbe riprendersi dal 2021 mentre le aziende continuano a riaprire. Si prevede che il mercato crescerà con un tasso annuo di crescita composto del 4,3% per raggiungere 275 milioni di unità nel 2025.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder