rebolinipvc0074-ph-giuseppe-macorsmall

Bruno Rebolini

nuovo presidente del CdC RAEE

arriviepartenze

Luglio 2020 - Il Consiglio di Amministrazione di ESPRINET ha nominato Direttore Generale Giovanni Testa con decorrenza 27 luglio 2020. Nato a Milano, il 26 maggio 1968, dopo la laurea in Giurisprudenza, Giovanni Testa inizia la sua carriera lavorativa nell’ambito del controllo di gestione. Con il suo ingresso in Esprinet è stato in grado di migliorare ulteriormente le sue competenze in materia di credito, tesoreria e data-warehouse. Nel corso degli anni, grazie alla sua esperienza nel controllo di gestione e nell'area del credito, sviluppa eccellenti rapporti con clienti e fornitori del Gruppo, lavorando direttamente con la direzione commerciale. A novembre 2016 è stato nominato Business Operations Manager del Gruppo Esprinet con 5 direzioni commerciali a suo diretto riporto.

publiedimdotcom

Elettronica di consumo. Per definizione.


facebook
linkedin
instagram
lapubliedimlogobiancocopia

facebook
linkedin
instagram
image-256unnamed2115-unnamed

La Publiedim Srl - P.IVA: 05612980960 - REA: 1834659   -   Copyright 2020 © PUBLIEDIM.COM - All Right Reserved

 

ERP Italia, un 2019 da incorniciare

13-05-2020 02:36

Publiedim

ERP Italia, un 2019 da incorniciare

Il Consorzio ERP Italia, tra i principali Sistemi Collettivi senza scopo di lucro

news5-1589560626.png

Il Consorzio ERP Italia, tra i principali Sistemi Collettivi senza scopo di lucro per la gestione a norma dei RAEE e dei Rifiuti di Pile e Accumulatori, ha reso noti i risultati della raccolta nel 2019. Nel corso dell’anno che si è da poco concluso, il Consorzio, attraverso i 1.813 punti di prelievo gestiti, ha proceduto alla raccolta e al trattamento di 25.884 tonnellate di rifiuti, ammontare che esprime il dato complessivo dei conferimenti rispetto alle differenti categorie di classificazione dei RAEE. Nello specifico, sono state 2.685 (10,4%) le tonnellate raccolte di apparecchiature per lo scambio di temperatura con fluidi che rientrano nella categoria R1 (frigoriferi, condizionatori, congelatori, etc.), 4.854 le tonnellate (18,8%) di grandi apparecchiature, come lavatrici e lavastoviglie (categoria R2), 8.181 tonnellate (31,6%) di Tv e monitor (categoria R3), 10.146 (39,2%) tonnellate di IT e Consumer Electronics, come computer e apparecchi informatici, telefoni, apparecchi di illuminazione, pannelli fotovoltaici (categoria R4), e 18 tonnellate di sorgenti luminose, come lampade e led (categoria R5). Rafforzata la leadership del Consorzio ERP Italia nell’ambito delle operazioni di raccolta dei Rifiuti di Pile e Accumulatori, giunte, nel 2019, a quota 3.293 tonnellate, mentre per quanto riguarda il comparto professionale, la raccolta ammonta ad oltre 3.300 tonnellate. La percentuale di materiale avviato a recupero è stata, nel 2019, del 87,31%, mentre per il 4,41% si è proceduto a smaltimento e per l’8,28% alla valorizzazione energetica.  

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder